Lorenzo Vitturi

Solo lo Stupore Conosce

curated by Massimo Torrigiani

permanent installation

villetta Aldo Moro

Gagliano del Capo

inauguration: July 28th, 2018

L’opera di Lorenzo Vitturi “Solo lo stupore conosce” prende vita da un elemento di arredo urbano pre-esistente, ma da tempo spoglio di qualunque valore funzionale: un semplice palo. Situato all’interno della “Villetta” di Via Roma, di fronte agli uffici comunali, l’oggetto ha catturato l’attenzione dell’artista, la cui opera si fonda sempre nella raccolta e rielaborazione di cose, segni e materiali dei luoghi in cui lavora. A questi restituisce nuove prospettive e nuova vita, anche attraverso l’accostamento di elementi disparati, provenienti dall’artigianato locale, dalle tradizioni popolari, dal quotidiano, per analogia e contrasti. In questa occasione, ha attorniato il palo di elementi dalle forme ludiche, tanto da dotarlo anche di un canestro per giocare a basket, e dai colori accesi – frutto delle suggestioni del suo viaggio in Salento, su invito di Capo d’Arte, ma anche dei viaggi recenti in Perù e a Venezia, città natale dell’artista, entrambi culture di riferimento per questo progetto.
Con quest’opera, con la sua prima scultura in ferro e la sua prima opera pubblica, Vitturi invita i cittadini, con uno sguardo rivolto a bambini e ragazzi (i primi destinatari della “Villetta”) a riscoprire la dimensione magica del quotidiano. Ci invita a cercare l’eccezionale nell’ordinario, facendone una nuova, giocosa esperienza.
Solo lo stupore conosce – da una frase di Gregorio di Nissa, teologo della Cappadocia vissuto nel IV secolo: “I concetti creano gli idoli. Solo lo stupore conosce” – è un invito a lasciarsi colpire dalla semplice bellezza della realtà, a considerare come un gesto, uno sguardo, possano trasformare anche l’elemento più ordinario del paesaggio, in qualcosa di straordinario, di fiabesco e leggero.